L’Italia è depressa

Oggi è apparso un articolo sul New York Times (la registrazione al sito è gratuita!) di Ian Fisher che parlava di noi, dell’Italia. Il titolo è tutto un programma: In a Funk, Italy Sings an Aria of Disappointment. Ricordando che stiamo parlando del New York Times (mica bruscolini), l’articolo fotografa la situazione italiana: crescita zero, disoccupazione, povertà, politica ‘sballata’, mafia, Beppe Grillo, vecchiume, ecc. Leggete questo pezzo se potete. Intanto vi posto alcuni passaggi molto interessanti. Qui e qui trovate dei riassunti in italiano.

Evidence of Italy’s age is everywhere. In parks, clutches of old ladies coo at a single toddler. On television, stars are craggy. (The median age for the presenters of this year’s Miss Italia contest was 70. The winner, Silvia Battisti, was 18.) In the political sphere, Mr. Prodi is 68, Mr. Berlusconi 71. ” (Io mi impegno a non votare più una persona che abbia più di 60 anni, di qualsiasi colore essa sia).

Italy does not seem to rank as it once did for greatness. There is no new Fellini, Rossellini or Loren. Its cinema, television, art, literature and music are rarely considered on the cutting edge.

Businesses want less bureaucracy, more flexible labor laws and large investments in infrastructure to make moving goods around easier.

“The malaise is: ‘I can see all that, but there is nothing I can do to change it,’” said Beppe Severnigni, a columnist for Corriere della Sera. “

But, he said, “to change your ways means changing your individual ways: refusing certain compromises, to start paying your taxes, don’t ask for favors when you are looking for a job, not to cheat when your child is trying to reach admission to university.”

By |2007-12-13T23:58:16+00:0013 dicembre 2007|Categories: Senza categoria|5 Comments

About the Author:

Sono un giornalista ed esperto di comunicazione. Lavoro come addetto stampa nella Pubblica Amministrazione. Se vuoi restare aggiornato sulle novità del blog, puoi seguire la mia pagina Facebook!

5 Comments

  1. Made in Italy » Blublog 14 dicembre 2007 al 1:25 - Rispondi

    […] si sono aggravati

  2. Licia 15 dicembre 2007 al 0:14 - Rispondi

    E se vengo io a bussare al campanello non mi apri??? 😛 Buon week end fabio 🙂

  3. Sara 16 dicembre 2007 al 16:12 - Rispondi

    Non so se hai notato che Emilio Fede ne ha subito approfittato per lanciare un sondaggio nel suo Tg “siamo felici?”
    😀

  4. Fabio Brocceri 17 dicembre 2007 al 16:39 - Rispondi

    Ci vorrebbe una bella piazza pulita di vecchiume in politica e un bel cambio di mentalità…
    > Licia: Ti apro, ti apro… (tranne sempre se sto a dormì….) 🙂
    > Non l’ho visto… Strano perchè quando ho voglia di ridere guardo sempre il tg4 delle 19…….ahahahah

  5. Carmen 17 dicembre 2007 al 22:25 - Rispondi

    I’m depressed, too…

Scrivi un commento

Questo sito utilizza i cookie, che vengono forniti anche da terze parti. Per maggiori informazioni, consulta la cookie policy e la privacy policy. Grazie! Ok