mercoledì 8 Luglio 2020
Google Keep

Google Keep, tipo Evernote (ma più semplice)

In questi giorni ho provato la nuova applicazione Google Keep, che a prima vista mi è sembrata una sintesi tra lo scarno Note di Apple e il più completo EverNote. Keep si presenta con una grafica molto intuitiva (sembra quasi una bacheca) che richiama il design ‘metro’ di Windows 8. L’utente ha la possibilità di scrivere delle note attraverso la tastiera oppure dettandole allo smartphone, fare delle check list e associare una foto e un colore alla nota. Ovviamente tutto è sincronizzato con Google Drive, per cui è possibile aggiornare le nostre note anche dal pc.

Niente di eccezionale, insomma, ma in cambio è molto semplice e pratico. Nel frattempo in rete già si ironizza sulla sua durata di Keep, vista l’annunciata chiusura di Google Reader a partire dal prossimo 1 luglio :-)  (a proposito, qui c’è una petizione).

Informazioni su Fabio Brocceri

Mi chiamo Fabio Brocceri e sono un giornalista, addetto stampa ed esperto in comunicazione. Ho 34 anni, vivo a Roma e lavoro come comunicatore pubblico: aiuto, cioè, le Amministrazioni a dialogare meglio con i media e con i cittadini. Svolgo anche attività di docenza e nel tempo libero bloggo su FabioBrocceri.it.

Ti potrebbe interessare anche...

Duolingo

Impara l’inglese con Duolingo (gratis)

Vuoi imparare l’inglese gratis in modo semplice e divertente? Da oggi è possibile con Duolingo. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *