70 eventi gratuiti e oltre 60 ospiti tra giornalisti, blogger, social media editor, economisti, scrittori, filosofi, semiologi, scienziati ed esperti di pubblicità e comunicazione. Sono i numeri della prima edizione del festival della comunicazione che si svolgerà dal 12 al 14 settembre a Camogli, in Liguria.

Alla tre giorni parteciperanno molti nomi importanti della comunicazione italiana: il semiologo Paolo Fabbri, l’informatico Salvatore Aranzulla, il direttore generale della Rai Luigi Gubitosi, il conduttore tv Patrizio Roversi, l’autore Carlo Freccero e tanti giornalisti del calibro di Furio Colombo, Mario Calabresi, Gad Lerner, Luca De Biase, Monica Maggioni, Beppe Severgnini, e Corrado Augias. Gli interventi si articoleranno in tre aree tematiche: comunicazione come linguaggio, segno, racconto, messaggio; comunicazione come informazione, network, social media; comunicazione come condivisione di saperi, risorse, sogni, cultura. Ad aprire il festival sarà Umberto Eco, con un intervento dal titolo “Comunicazione soft e hard” e sarà chiuso dalla conferenza “Rete Padrona” di Federico Rampini.

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e aperti al pubblico sino ad esaurimento dei posti.  Chi non riuscirà a partecipare potrà comunque seguire i principali eventi su RaiNews e in diretta streaming su Rai Cultura e LiveOn4G di Telecom Italia. Il programma del festival della comunicazione è scaricabile cliccando qui. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione.