«Una delle principali gratificazioni è la conoscenza più approfondita del proprio paese e il riconoscimento e l’apprezzamento da parte dei propri compaesani, anche se tavolta si corre il rischio di essere rimproverati da qualche lettore o fonte scontenta, oppure di diventare dei ‘confessori’ del paese:
“prima di cominciare questo lavoro non conoscevo niente del mio paese, nè me ne interesava. Adesso so tutto. Una ricchezza che mi consente di viverci meglio, di muovermi più a mio agio”».
(Carlo Sorrentino, I percorsi della notizia, 1995, Baskerville, Bologna)