lunedì , 20 novembre 2017
Home » Comunicazione Pubblica » Come scrivere un avviso al pubblico

Come scrivere un avviso al pubblico

Prendo spunto da un’esperienza personale per darvi qualche consiglio su come scrivere un avviso al pubblico.

La prima regola è che un avviso pubblico, in quanto tale, deve essere ben visibile a tutti. Sembrerà una cosa ovvia, ma spesso gli avvisi sono nascosti, scritti con caratteri estremamente piccoli oppure posizionati in mezzo ad altri avvisi o in contesti che rendono vano l’avviso stesso (pensiamo, ad esempio, ad un avviso che elenca una serie di documenti necessari per effettuare una prenotazione affisso vicino alla reception: l’utente ne verrebbe a conoscenza probabilmente solo dopo aver fatto tutta la fila, perdendo tempo prezioso).

La seconda regola è la chiarezza. Dobbiamo avere chiaro fin da subito il target a cui l’avviso è rivolto: un titolo generico come “avviso” o “avviso al pubblico” non dice niente e soprattutto non individua subito il destinatario del messaggio. Molto meglio esplicitare già nel titolo l’informazione principale o l’argomento dell’avviso stesso.

La terza regola è la brevità. Un avviso al pubblico non può essere un trattato, perché deve essere letto in poco tempo. A tal proposito è importante selezionare le informazioni essenziali che vogliamo comunicare e la loro gerarchia all’interno del testo: eventuali approfondimenti possono essere rimandati ad un numero telefonico o ad un sito internet. Se poi vogliamo essere innovativi, può essere utile anche un codice QR 😀

Chi è Fabio Brocceri

Ciao! Sono un Professionista della Comunicazione Digitale: Addetto stampa (nella Pubblica Amministrazione), Giornalista, Blogger, Esperto SEO, Digital Marketer, Social Media Manager e Architetto dell’Informazione.
Segui la mia pagina Facebook oppure il mio profilo Twitter per esser sempre aggiornato sulle ultime novità del blog!

Potrebbe interessarti anche

Festival Comunicazione Camogli 2014

Festival della comunicazione di Camogli: si parte!

70 eventi gratuiti e oltre 60 ospiti tra giornalisti, blogger, social media editor, economisti, scrittori, …

Rispondi