Splinder chiude. E penso che non sia solo la notizia di chiusura di un sito. I blog pian piano stanno cedendo il passo a Facebook, più immediato, ‘popolato’, semplice da utilizzare. Dopo il boom degli anni passati adesso non è infrequente imbattersi in blog abbandonati, ruderi sul web con aggiornamenti che via via sono diventati meno frequenti. Anche questo blog è stato più o meno abbandonato per quasi un anno… E anche questo blog è nato su Splinder…
Eppure non si tratta di un semplice trasloco della discussione dai blog a facebook. Facebook innanzitutto da voce a molte più persone che fino a poco tempo fa non possedevano le competenze e le conoscenze informatiche, se pur minime, per aprire un blog. Ma il cambiamento è anche qualitativo e quantitativo (dalla qualità alla quantità). Scrivere un post è diverso dal postare due righe. Il paragone che può schiarire le idee è questo: facebook  mi sembra più una chiacchierata tra amici; i blog invece mi ricordano le assemblee, le lezioni universitarie, le idee argomentate, discusse e partecipate.