giovedì 8 Dicembre 2022

Comunicare con i media, oggi.

HomeComunicazione d'ImpresaAbbreviazioni e acronimi inglesi usati in ambito aziendale che dovresti conoscere

Abbreviazioni e acronimi inglesi usati in ambito aziendale che dovresti conoscere

“Fissiamo una call ASAP”. “Partecipazione del direttore all’inaugurazione TBC”. “Ti metto in CC così sei aggiornato”. Oggi queste frasi appartengono al quotidiano di molti di noi ma per chi sta entrando o è entrato da poco nel mondo del lavoro potrebbe essere difficoltoso destreggiarsi tra tutti questi acronimi inglesi!

In questo articolo ho raccolto quelli che più di frequente mi capita di leggere ogni giorno nelle mail o nelle chat aziendali. Cominciamo!

FYI

For Your Information/Interest, per tua informazione/interesse. Si usa per indicare qualcosa che è utile far sapere al destinatario.

ASAP

As soon as possibile, il prima possibile. Questo acronimo indica qualcosa che deve essere fatta al più presto. Per esempio: “sentiamoci asap”, “scrivimi asap”.

HR

Human Resources, risorse umane. Con questa sigla si fa riferimento al personale o al settore dell’azienda che si occupa del personale.

RSVP

Répondez s’il vous plaît, si prega di rispondere. Non è evidentemente un acronimo inglese, ma penso che debba rientrare di diritto in questa lista. In italiano corrisponde più o meno alla formula “è gradita gentile conferma”. Chi scrive RSVP si aspetta di ricevere una risposta da parte nostra all’invito che ci è stato fatto.

IMO e IMHO

In my opinion, secondo me e in my humble opinion, a mio modesto parere. Molto colloquiale, si usa spesso ad inizio frase.

FAQ

Frequently asked questions, domande frequenti. Questo acronimo penso sia abbastanza sdoganato ormai e viene utilizzato per denominare specifiche sezioni di un sito o di una brochure – per esempio – che raccolgono le domande più frequenti poste dagli utenti con le relative risposte.

TBS e TBC

Rispettivamente to be scheduled (da programmare, da fissare) e to be confirmed (da confermare). Si usano per indicare qualcosa che è provvisorio, non ancora definitivo perchè in attesa di conferma.

B2B e B2C

Rispettivamente business to business (da impresa a impresa) e business to consumer (da impresa a consumatore). Nel primo caso ci si riferisce ad una relazione o ad uno scambio – spesso commerciale – che avviene tra due aziende, mentre nel secondo caso tra azienda e cliente finale.

F2F

Face to face, faccia a faccia. È un acronimo usato in contrapposizione all’online per indicare una qualcosa che viene fatto in presenza.

AKA

Also known as…, anche conosciuto come… . Spesso precede un nickname, ovvero un nome inventato con cui è conosciuta online o in un determinato settore una persona.

CC

Carbon copy, copia per conoscenza. Indica un destinatario, in genere di una email, che legge solo a scopo informativo il messaggio, diretto in via prioritaria a qualcun altro. Per esempio: “ti metto in cc”. Correlato a questo acronimo c’è anche BCC (o CCN in italiano), che sta per blind carbon copy, copia per conoscenza nascosta, una funzione delle email che permette di spedire una copia di un messaggio ad un altro indirizzo senza che il destinatario principale ne venga a conoscenza.

DIY

Do it yourself, fallo da solo. Arrangiati. Penso sia abbastanza chiaro!

ETA

Estimated time of arrival, tempo di arrivo previsto. Usato quando non si ha la certezza dell’orario in cui si potrà arrivare ad un appuntamento.

TGIF

Thank God it’s Friday, grazie a Dio è venerdì! Si usa in modo gioioso quando si giunge dopo una settimana di lavoro intenso al venerdì, giorno che preannuncia l’imminente inizio del weekend.

Altri acronimi inglesi usati anche nel quotidiano

Oltre a questo acronimi, utilizzati spesso nei contesti aziendali e lavorativi, ne esistono altri che si utilizzano nelle chat o nelle mail più informali. Vediamo quelli più diffusi che vale la pena conoscere.

LOL

Laughing out loud, ridendo forte. Forse l’acronimo più famoso tra questi, utilizzato in tanti contesti (è stato utilizzato di recente anche da Amazon per la serie comica LOL: chi ride è fuori).

BRB

Be right back, torno subito. In genere si usa nelle chat, quando si ha la necessità di allontanarsi dal computer per qualche minuto.

BTW

By the way, comunque. Si usa come connettivo per cambiare discorso o tirare le somme di una conversazione che si sta protraendo a lungo.

TBH

To be honest, ad essere sinceri. Un acronimo che introduce una frase schietta e veritiera.

NP

No problem, nessun problema. Take it easy!

OMG

Oh my God! O mio Dio! Un’espressione di stupore per qualcosa che è successo, una notizia di cui si è appena venuti a conoscenza, ecc.

OFFRI UN CAFFÉ

Se hai trovato utile questo articolo, puoi supportarmi facendo una donazione libera una tantum oppure impostarne una ricorrente (ogni mese): contribuirai a sostenere le spese del sito e a far imparare nuove cose a tutti i lettori. Grazie!

Dona ora!

Fabio Brocceri
Fabio Broccerihttps://www.fabiobrocceri.it
Sono un giornalista, addetto stampa e comunicatore pubblico. Il mio lavoro consiste nell'aiutare enti, imprese e istituzioni a comunicare meglio. Clicca qui se vuoi saperne di più.
ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

APPROFONDISCI

Ufficio stampa 2.0

 

RESTA AGGIORNATO

Vuoi ricevere automaticamente una email ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo (in media uno a settimana)? Iscriviti gratuitamente. Potrai cancellarti in qualsiasi momento.

Ultimi articoli pubblicati